Focus Ettore Majorana – L’Alchimia delle sette note

 

Continuano gli eventi collaterali di FOCUS ETTORE MAJORANA, dedicati all’opera lirica inedita che debutterà IN PRIMA ASSOLUTA il 28 e 30 settembre 2017 e inaugurerà cosi la STAGIONE NOTTE 2017/2018 del Teatro Sociale di Como.

Il Sociale ha organizzato in collaborazione con il Centro Speciale di Scienze e Simbolica dei Beni Culturali e Università degli Studi dell’Insubria un ciclo di incontri intitolato L’ALCHIMIA DELLE SETTE NOTE, ad INGRESSO LIBERO.

Il secondo appuntamento è all’interno del calendario di PAROLARIO per venerdì, 16 giugno – ore 17.00 a Villa Olmo.

Paolo  Bellini, docente di Filosofia Politica, parlerà delle nuove tecnlogie, che si incontrano e scontrano con l’etica, la società e il potere.

Michela Prest, docente di Fisica, parla della sinfonia, ancora incompleta, dell’infinitamente piccolo, di tutte quelle particelle che altro non sono che le note della Natura.

 

LE NUOVE TECNOLOGIE: ETICA, SOCIETÀ E POTERE

con Paolo Bellini, docente di Filosofia Politica, Università degli Studi dell’Insubria

L’intervento illustrerà come la speculazione etica connessa con le dinamiche tipiche del potere politico sia indissociabile dalla più generale riflessione sul significato della tecnologia. I temi di natura etico-politica, infatti, sono profondamente connessi con il destino della civiltà globalizzata la cui potenza tecnologica si colloca al bivio tra il desiderio di abbattere ogni limite e l’angoscia di un’incipiente apocalisse determinata dalla sua stessa potenza performativa.

Laureato in filosofia presso l’Università degli Studi di Pavia, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in filosofia politica presso l’Università degli Studi di Pisa. È professore associato di filosofia politica presso l’Università degli Studi dell’Insubria, dove tiene i corsi di Linguaggi politici e Filosofia politica. La sua ricerca è incentrata sullo studio della dimensione simbolica e politico-sociale della civiltà contemporanea e sulla filosofia delle scienze sociali. Fa parte del comitato scientifico di varie riviste (Il Caffè dei filosofi, Mimesis; Cahiers echinox journal; Ikebana, AlboVersorio; Ingegni, Artetetra edizioni). È vice direttore del Centro Speciale di Scienze e Simbolica dei Beni Culturali dell’Università degli Studi dell’Insubria.

 

LA SINFONIA DELL’INFINITAMENTE PICCOLO

con Michela Prest, docente di Fisica, Università degli Studi dell’Insubria

La musica suscita emozioni, parla al cuore, racconta storie. La parola fisica invece fa pensare a tecnologia, laboratori, numeri, formule più o meno incomprensibili. E se invece provassimo a immaginare la fisica come la scrittura di una sinfonia? La nostra orchestra è la natura, le nostre “cuffie” per ascoltare le note sono i rivelatori di particelle, i nostri direttori d’orchestra i grandi acceleratori e l’universo intero. Le romanze che proviamo ad ascoltare raccontano il nostro passato, descrivono il presente in cui viviamo e ci fanno immaginare il nostro futuro. Ci parlano della nascita dell’universo, ci insegnano a curare l’uomo, parlano al nostro cuore svelandoci i segreti di un dipinto. Un percorso intenso ed emozionante attraverso le note della natura che diventano il pentagramma della fisica.

Fisico sperimentale delle particelle, laureata all’Università di Trieste nell’ambito di DELPHI, uno dei quattro esperimenti di LEP (CERN); ha conseguito il dottorato in fisica presso la stessa università sviluppando un rivelatore innovativo per mammografia digitale con luce di sincrotrone. È professore associato presso il Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell’Università degli Studi dell’Insubria e Delegato del Rettore per le attività di Orientamento. È stata responsabile dello strumento principale del satellite AGILE, piccola missione dell’Agenzia Spaziale Italiana, lanciato il 23 aprile 2007 dall’India e vincitore nel 2012 del Bruno Rossi Prize assegnato dall’American Astronomical Society. È co-autrice di più di 250 pubblicazioni su riviste internazionali in campi che vanno dai rivelatori per la fisica delle particelle a quelli per la fisica medica e per la fisica dello spazio. È appassionata di divulgazione scientifica e organizza laboratori scientifici e corsi di formazione per  docenti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Per maggiori approfondimenti CLICCA QUI.

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.teatrosocialecomo.it utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi