Pinocchio alla rincorsa della libertà

Le Primavere di Como 2017

Il burattino che voleva diventare bambino

LE PERIFERIE DELL’ESISTENZA

Un tavolo da falegname, un ceppo appena sbozzato, un giovane attore ad accompagnare la narrazione. A Franco Nembrini basta poco per dar vita al suo Pinocchio, il racconto del burattino che l’insegnante bergamasco ha proposto a puntate per Tv2000.

Un format televisivo nello stesso tempo popolare e profondo, che per alcuni versi richiama quello di Benigni; ma se nel comico toscano prevale l’io narrante, la performance teatrale, l’istrione; in Nembrini si avverte la centralità del noi, la proposta educativa, la scelta di rintracciare nel testo di Collodi un senso ulteriore e necessario che ci riguarda tutti da vicino. Il parallelo tra le avventure di Pinocchio, i Vangeli e la vicenda del Cristo, già lumeggiata con maestria dal cardinal Biffi, diventa per Nembrini la chiave d’accesso al significato profondo del testo, e della vita in generale. Con parole semplici e quotidiane, Nembrini riesce a toccare temi eterni della storia dell’uomo: il desiderio e la libertà, la ricerca del padre, l’errore e il perdono, il bello che affascina e commuove, l’infinito che ci circonda e vive.

Ingresso libero ma con prenotazione obbligatoria.

Per prenotarsi e per tutte le informazioni clicca qui

 

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.teatrosocialecomo.it utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi