Tu che accendi questo core

sabato, 7 luglio 2018
“TU CHE ACCENDI QUESTO CORE”. Editori e grandi compositori che hanno vissuto il Lago

Tappe musicali a Torno e Cernobbio
Musiche di J. Massenet, A. Ponchielli, G. Puccini, G. Rossini, G. Verdi
Partenza da Como, Piazza Cavour, ore 11.00
Ritorno previsto per le ore 17.00

Momenti musicali con Cantanti AsLiCo
Narrazione Stefano Lamon

Per vivere appieno il nostro lago e ciò che lo lega ai grandi compositori e artisti che qui si sono ispirati, e visto la grande partecipazione avuta lo scorso anno, abbiamo organizzato delle gite musicali col battello, accompagnati dal musicologo e critico musicale Stefano Lamon che racconterà ai partecipanti storie e aneddoti del belcanto sul Lario. Tre le “battellate” in programma, una per ogni sabato del Festival e una differente dall’altra, per poter toccare vari paesi del lago, diversi panorami e molte curiosità.

SABATO 7 LUGLIO si farà tappa a Torno e Cernobbio. Lamon racconterà degli editori e grandi compositori che hanno vissuto il lago. A Torno si narra di Gioachino Rossini. Rossini visitò diverse volte il lago di Como, ospite della cantante lirica Giuditta Pasta a Blevio e della famiglia Belgiojoso, proprietaria di villa Pliniana a Torno. Non potendo prestare fede, per evidenti incongruenze cronologiche, alla tradizione che in questa villa, ed in soli tre giorni, Rossini abbia composto il Tancredi (1813), è assai più credibile che, proprio sul lago, egli abbia nuovamente messo mano all’opera per espresso desiderio di Giuditta Pasta, che del Tancredi era la straordinaria interprete, ma aveva manifestato chiara insoddisfazione per il finale dell’opera. A Cernobbio, invece, nacque Giovannina Strazza, moglie di Francesco Lucca, che fondò nel 1825 l’omonima casa editrice di musica, fino a che non fu assorbita (1888) dalla casa Ricordi. Le edizioni Lucca comprendevano 48.000 numeri circa, tra i quali le opere di R. Wagner. Giulio Ricordi fece costruire, invece, a Cadenabbia nel 1853, Villa Margherita, pare con i proventi del Trovatore di Giuseppe Verdi.

Costo a persona: 60€ (comprensivo di spostamenti in battello, interventi musicalie  pranzo presso Ristorante Il Vapore a Torno). Prenotazione obbligatoria presso la biglietteria del teatro. La riuscita dell’evento è subordinata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti e fino ad esaurimento posti.

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.teatrosocialecomo.it utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi