Giugno

03

Gio

04

Gio

05

Ven

06

Sab

07

Dom

08

Lun

09

Mar

10

Mer

11

Gio

12

Ven

13

Sab

14

Dom

15

Lun

16

Mar

17

Mer

18

Gio

19

Ven

20

Sab

21

Dom

22

Lun

23

Mar

24

Mer

25

Gio

26

Ven

27

Sab

28

Dom

29

Lun

30

Mar

Luglio

01

Mer

02

Gio

03

Ven

04

Sab

05

Dom

06

Lun

07

Mar

08

Mer

09

Gio

10

Ven

11

Sab

12

Dom

13

Lun

14

Mar

15

Mer

16

Gio

17

Ven

18

Sab

19

Dom

20

Lun

21

Mar

22

Mer

23

Gio

24

Ven

25

Sab

26

Dom

27

Lun

28

Mar

29

Mer

30

Gio

31

Ven

Agosto

01

Sab

02

Dom

03

Lun

La stella nascosta

SPETTACOLO SOSPESO

Giovedì 2 Aprile

ore 20:30

Acquista i biglietti

Info

PALCOSCENICO                                            

giovedì, 2 aprile – ore 20.30

LA STELLA NASCOSTA

Musica di Franz Schubert

 

AVVISO AL PUBBLICO: 

Si comunica che in ottemperanza al decreto del 4 marzo 2020, valido su tutto il territorio nazionale, che prevede la sospensione di manifestazioni, eventi, spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza, per il contenimento del diffondersi del virus Covid–19, tutte le attività e gli spettacoli previsti al Teatro Sociale di Como AsLiCo sono sospesi fino al 3 aprile 2020.

Per chiunque sia in possesso di titoli di ingresso per gli spettacoli sospesi, a breve verranno diffuse tutte le informazioni utiliPur essendo la biglietteria momentaneamente chiusa al pubblico, si potrà contattare l’infoline al numero 031.270170 dal martedì al venerdì dalle ore 14.30 alle 16.30.

Si prega di consultare tutti i canali ufficiali della Teatro Sociale di Como AsLiCo, sito web www.teatrosocialecomo.it e social network, costantemente aggiornati.
Il Teatro e gli Artisti stanno lavorando per poter riprogrammare molte delle date ad oggi sospese.

Il Teatro Sociale di Como AsLiCo ringrazia gli Artisti e gli Spettatori per l’affetto, in attesa che le attività riprendano presto ed il Teatro torni ad essere un luogo di festa, di musica, di arte, di emozioni

 

 

 

Drammaturgia              Simone Giorgi

Coreografia e scene      Saul Daniele Ardillo

Elaborazioni musicali    Alessandro Grisendi

Costumi                       Lazzaro Mussini

Luci                             Carlo Cerri

 

Produzione                 Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto

Coproduzione              Accademia Perduta | Romagna Teatri

in collaborazione con   ATER | Circuito Regionale Multidisciplinare, Cinema Teatro Boiardo e Comune di Scandiano (RE)

 

Aterballetto guarda al giovane pubblico e crea uno spettacolo per ragazzi, in collaborazione con Reggio Children, centro di riferimento internazionale per ricerca, innovazione e sperimentazione sui contenuti e sui processi educativi. La Fondazione Nazionale della Danza non antepone uno degli spettacoli maggiori, per sedici danzatori e con coreografi da tutto il mondo, ma una piccola coreografia per quattro giovani, rivolta all’infanzia. A quattro giovanissimi danzatori sarà infatti affidato il palcoscenico, giovani talenti selezionati attraverso un percorso che ha coinvolto alcune delle realtà formative più prestigiose in Italia, come il corso di specializzazione Agora Coaching Project, curato da Michele Merola ed Enrico Morelli, e DanceHaus diretto da Susanna Beltrami.

Creare uno spettacolo per bambini oggi è un gesto di responsabilità che comporta un obbligo: guardare dentro un presente che non conosciamo davvero. Se la cultura deve contribuire al futuro, allora bisogna prima penetrare il nostro tempo, e offrire al bambino che ci guarda con provvisoria fiducia non solo una lettura sincera, ma qualche emozione, e piccole tracce per andare al di sotto del quotidiano più invadente. Ed è la bellezza quella scoperta che un team di pedagogisti, scienziati, artisti e sociologi ha provato a cercare, nascosta tra le pieghe dei cliché, offuscata dalle paure, dissolta dalla violenza. Offrendo qualche intuizione e un tema agli artisti incaricati di costruire uno spettacolo di danza per bambini.

Con questi obiettivi è nato nella primavera del 2018 Costruzione del futuro, un processo di ricerca condiviso da Fondazione Nazionale della Danza, Accademia Perduta e Reggio Children. Tre ruoli riconosciuti come riferimento nazionale sia nella produzione di danza che in quella di teatro per ragazzi, e naturalmente – per quanto riguarda Reggio Children - nella ricerca e pratica pedagogica. Al termine del percorso sarà creato lo spettacolo. Un viaggio di andata e ritorno: non si tratta solo di indirizzare i linguaggi della danza contemporanea verso un’arte coreutica di futura generazione, capace di dialogare con il mondo dell’infanzia e di ridisegnare la consapevolezza di ogni bambino verso la propria fisicità, aiutandolo a valorizzare e rispettare la propria identità, unicità, differenza. Anche gli artisti apriranno gli occhi su quanto i bambini, adeguatamente stimolati, possono raccontare, inventare e perfino creare. Un processo nel quale lo spettacolo nasce con i bambini, prima di iniziare il suo viaggio verso i bambini. Sono tre i gruppi coinvolti (rispettivamente di 4, 6 e 8 anni), che interagiranno con le storie raccontate dal drammaturgo Simone Giorgi e con i gesti del coreografo Daniele Ardillo (uno dei coreografi più interessanti che stanno crescendo all’interno di Aterballetto). Bambini che non saranno solo spettatori quindi, ma complici del processo creativo. Lo staff di creazione, oltre a Giorgi e Ardillo, prevede lo sguardo attento e costante di pedagogisti e di una consulente musicale specializzata.

A quattro giovanissimi danzatori sarà affidato il palcoscenico, giovani talenti selezionati attraverso un percorso che ha coinvolto alcune delle realtà formative più prestigiose in Italia, come il corso di specializzazione Agora Coaching Project, curato da Michele Merola ed Enrico Morelli, e DanceHaus diretto da Susanna Beltrami. Alla fine lo spettacolo, titolato La Stella Nascosta, vedrà la luce proprio dove la giovane danza italiana cerca il proprio posto, si interroga su se stessa come linguaggio del presente, cosmopolita e intergenerazionale: la New Italian Dance Platform. Con una scelta che crediamo significativa, la Fondazione Nazionale della Danza non antepone uno degli spettacoli maggiori, per sedici danzatori e con coreografi da tutto il mondo, ma una piccola coreografia per quattro giovani, rivolta all’infanzia.

La bellezza nascosta, la bellezza da scoprire per sottrazione, la bellezza fuori dai canoni mediatici: intorno a questo tema, e non alle miserie del mondo, desideriamo per una volta concentrare tutta l’attenzione.

Date e Prezzi

Cast

con Fabrizio Di Franco, Matilde Gherardi, Federica Lamonaca, Giuseppe Morello

Non perdere nemmeno un appuntamento del
Teatro Sociale di Como!

Per restare sempre aggiornato su tutte le novità e per poterci inviare richieste su spettacoli e biglietti, iscriviti a 'FiloDiretto'