Novembre

27

Lun

Stagione Notte

La fanciulla del West

ore 20:00

Info

28

Sab

29

Dom

Stagione Notte

Short stories. Luigi Pirandello

ore 17:00

Info

30

Lun

Dicembre

01

Mar

02

Mer

Stagione Notte

Nelson

ore 20:30

Info

03

Gio

04

Ven

05

Sab

06

Dom

Stagione Notte

Fantasie per pianoforte

ore 11:00

Info

07

Lun

08

Mar

Stagione Notte

Il guardiano e il buffone. Ossia Rigoletto (che ride e piange)

ore 15:30

Info

Stagione Notte

Il guardiano e il buffone. Ossia Rigoletto (che ride e piange)

ore 17:30

Info

09

Mer

10

Gio

11

Ven

12

Sab

13

Dom

Stagione Notte

Short stories. Edgar Allan Poe

ore 17:00

Info

14

Lun

15

Mar

16

Mer

Stagione Notte

Terra matta (1943-1968)

ore 20:30

Info

17

Gio

18

Ven

19

Sab

Stagione Notte

Concerto gospel

ore 20:30

Info

20

Dom

21

Lun

22

Mar

23

Mer

24

Gio

25

Ven

26

Sab

27

Dom

28

Lun

29

Mar

30

Mer

31

Gio

Gennaio

01

Ven

02

Sab

03

Dom

04

Lun

05

Mar

06

Mer

07

Gio

08

Ven

09

Sab

10

Dom

11

Lun

12

Mar

13

Mer

14

Gio

15

Ven

16

Sab

17

Dom

18

Lun

19

Mar

20

Mer

21

Gio

Fuori Stagione

Teresa Mannino in "Sento la terra girare"

ore 20:30

Info

22

Ven

23

Sab

24

Dom

25

Lun

26

Mar

27

Mer

L'heure espagnole/Gianni Schicchi

10 gennaio, ore 20.00

12 gennaio, ore 15.30

Venerdì 10 Gennaio

ore 20:00

Domenica 12 Gennaio

ore 15:30

Acquista i biglietti

Info

TEATRO SOCIALE DI COMO

venerdì, 10 gennaio – ore 20.00 turno A

domenica, 12 gennaio – ore 15.30 turno B

L'HEURE ESPAGNOLE

Commedia musicale per cinque voci soliste e orchestra. Musica di Maurice Ravel. Libretto di Franc - Nohain.

Prima rappresentazione: Parigi, Théâtre National de l'Opéra-Comique, 19 Maggio 1911

 

GIANNI SCHICCHI

Opera comica in un atto. Musica di Giacomo Puccini. Libretto di Giovacchino Forzano.

Prima rappresentazione: New York, Teatro Metropolitan, 14 dicembre 1918 Ed. Ricordi

 

Maestro Concertatore e Direttore           Sergio Alapont 

Regia                                                  Carmelo Rifici

 

Scene                                                  Guido Buganza

Costumi                                               Margherita Baldoni

Luci                                                     Fiammetta Baldiserri

Orchestra                                              I Pomeriggi Musicali di Milano

Coproduzione                                       Teatri di OperaLombardia

 

Nuovo allestimento

Un abbinamento irrituale, due commedie, in atto unico, vicine nel tempo: L'heure espagnole, composta da Maurice Ravel nel 1911 e Gianni Schicchi, di Giacomo Puccini, del 1917. Minimo comune denominatore dei due titoli è il senso, inesorabile, del tempo, che viene scandito in Ravel dal tema dell’orologio (il protagonista è un orologiaio), mentre in Puccini il tempo è il fluire della vita, che esplode con ironia, fin dalle prime battute iniziali.

A proposito de L’heure espagnole,Dopo oltre cento anni dalla sua nascita, Maurice Ravel è ancora considerato uno dei grandi innovatori dell’espressione musicaleafferma il direttore d’orchestra Sergio AlapontRavel scrive L’heure espagnole in omaggio al padre, che lo aveva sempre sostenuto nella sua carriera musicale. Se il compositore aveva già scritto diverse opere di successo, nessuna di esse era un’opera lirica, un genere particolarmente amato dal genitore. Ravel ha definito il suo lavoro un’opera-bouffe. Per comporre questa partitura utilizza elementi spagnoli come la jota, l’habanera (anche se questa è originariamente una danza cubana), annoverandola fra una delle numerose composizioni in cui Ravel ha introdotto linguaggi musicali della tradizione spagnola. L’heure espagnole, commedia musicale piena di fantasia e malizia, un successo da maestro. Un’opera piena di brillanti esperimenti musicali e sonori.” E su Gianni Schicchi Alapont continua Gianni Schicchi, nonostante la sua brevità, è giustamente considerata un’opera maestra. Un ritorno all’opera buffa in tutto il significato classico del termine. In Gianni Schicchi il macabro si converte in comico con una teatralità perfetta. Di Puccini si è sempre detto che sapeva risvegliare, suscitare le grandi emozioni nel pubblico, ma anche nella comicità non ha deluso le aspettative, proprio come ha fatto lo stesso Giuseppe Verdi alla fine della sua carriera, riprendendo la tradizione dell’opera buffa italiana nei suoi momenti di massimo splendore.”

Il regista Carmelo Rifici su L’heure espagnole:I personaggi, costruiti come automi robotizzati, partecipano a questa danza amorosa. I costumi pensati per impedire loro di muoversi in maniera realistica, mostrano tutta la carica erotica dei personaggi proprio grazie all’impossibilità di farla scoppiare. Lo spettacolo, lontano dall’idea di restituire al pubblico una semplice pochade, si pone l’obiettivo di accompagnare una partitura sapiente, colta ed estremamente raffinata, nonostante l’ambigua popolarità del soggetto”, su Gianni SchicchiL’intrigo è anche alla base di Gianni Schicchi di Giacomo Puccini. L’opera è nota, Puccini riprende il tema già affrontato da Dante che incontra Schicchi nel girone infernale dei falsatori di persona, per il tiro giocato sul letto di morte di Buoso Donati. Simulando i gesti e la voce di Buoso, già morto, egli dettò un falso testamento in favore proprio e di Simone Donati, suo complice e fidanzato della nipote. Lo spirito di commedia, trattenuto e soffocato in Ravel, qui esplode in tutta la potenza grazie alla partitura di Puccini e al libretto di Giovacchino Forzano. Abbiamo pensato di ambientare l’opera all’interno di un cinema, non solo per sottolineare la comicità del soggetto, antenato di una certa commedia all’italiana che proprio grazie al cinema, farà conoscere al mondo una generazione di interpreti superlativi, ma soprattutto per mostrare, attraverso un sapiente gioco di montaggio, la superba costruzione dell’opera. Primi piani, piani americani e campi lunghi, diventano necessari strumenti per far calare lo spettatore in una situazione brillante di azioni, contrazioni e piani di ascolto.”

Opera

DURATA: 3 ore circa

Disponibile anche in abbonamento "4x40 under 40" in collaborazione con Rivo Gin (il 10 gennaio con aperitivo alle ore 19.00)!

FAI PARTE DEL SOCIAL CLUB PIU' ESCLUSIVO DI COMO!

L’experience esclusiva comprende 4 spettacoli riservati a 40 spettatori under40, in collaborazione con RIVO Gin.

Un club che il Teatro Sociale di Como ha pensato con un incontro in un’area VIP dedicata, per la degustazione di cocktails a cura dei bartenders Rivo Gin, un momento per qualche aneddoto relativo alla messa in scena, insieme ai segreti che il bar tender svelerà per poi procedere all’arte, alla musica, al teatro. Il costo è di 100 € e comprende: accoglienza dedicata; momento di degustazione e approfondimento; 4 spettacoli; 1 biglietto omaggio per un concerto della stagione concertistica a scelta.

Aperitivo ore 19.00, spettacolo ore 20.30

L'abbonamento comprende: Skianto (giovedì, 21/11 PROSA); Alice in Wonderland (venerdì, 28/02 DANZA); L’heure espagnole/Gianni Schicchi (venerdì,10/01 - spettacolo ore 20.00 -OPERA); Trascendi e sali (sabato 07/03 PROSA OPEN).

Altre recite:

Brescia, Teatro Grande: 27 e 29 settembre 2019   

Pavia, Teatro Fraschini: 4 e 6 ottobre 2019              

Cremona, Teatro Ponchielli: 17 e 19 gennaio 2020 

Date e Prezzi

Gallery

Cast

L'HEURE ESPAGNOLE

Concepcion, moglie di Torquemada        Antoinette Dennefeld

Gonzalve, studente                              Didier Pieri

Ramiro, mulattiere                               Valdis Jansons

Don Inigo Gomez, banchiere                  Andrea Concetti

Torquemada, orologiaio                         Jean François Novelli

 

 

GIANNI SCHICCHI

Gianni Schicchi                                      Sergio Vitale

Lauretta                                                Serena Gamberoni

Zita                                                      Agostina Smimmero

Rinuccio                                                Pietro Adaini

Gherardo                                               Didier Pieri

Nella                                                     Marta Calcaterra

Betto di Signa                                        Andrea Concetti

Simone                                                 Mario Luperi

Marco                                                   Valdis Jansons

La Ciesca                                              Cecilia Bernini

Maestro Spinelloccio/

Messer Amantio di Nicolao                      Nicolò Ceriani

Pinellino                                                Zabulon Salvi

Guccio                                                  Marco Tomasoni

Gherardino                                            Giorgio Marini, Savva Burlacu

Non perdere nemmeno un appuntamento del
Teatro Sociale di Como!

Per restare sempre aggiornato su tutte le novità e per poterci inviare richieste su spettacoli e biglietti, iscriviti a 'FiloDiretto'