Maggio

29

Gio

Opera domani

Rigoletto. I misteri del teatro

ore 09:00

Info

Opera domani

Rigoletto. I misteri del teatro

ore 11:00

Info

Opera domani

Rigoletto. I misteri del teatro

ore 14:30

Info

30

Sab

31

Dom

Giugno

01

Lun

02

Mar

03

Mer

04

Gio

05

Ven

06

Sab

07

Dom

08

Lun

09

Mar

10

Mer

11

Gio

12

Ven

13

Sab

14

Dom

15

Lun

16

Mar

17

Mer

18

Gio

19

Ven

20

Sab

21

Dom

22

Lun

23

Mar

24

Mer

25

Gio

26

Ven

27

Sab

28

Dom

29

Lun

30

Mar

Luglio

01

Mer

02

Gio

03

Ven

04

Sab

05

Dom

06

Lun

07

Mar

08

Mer

09

Gio

10

Ven

11

Sab

12

Dom

13

Lun

14

Mar

15

Mer

16

Gio

17

Ven

18

Sab

19

Dom

20

Lun

21

Mar

22

Mer

23

Gio

24

Ven

25

Sab

26

Dom

27

Lun

28

Mar

29

Mer

Terra Matta (1943-1968)

SPETTACOLO SOSPESO

Giovedì 12 Marzo

ore 20:30

Acquista i biglietti

Info

PALCOSCENICO

giovedì, 12 marzo – ore 20.30

TERRA MATTA (1943-1968)

tratta dall’opera letteraria di V. Rabito

di e con Stefano Panzeri

Adattamento e regia Stefano Panzeri

Terra Matta è tratto dalla straordinaria autobiografia di un bracciante siciliano di inizio secolo, scritta in sette anni, tra il 1968 e il 1975 su una vecchia Olivetti. Un’opera che si caratterizza per una lingua dura, grezza, infarcita di dialettismi. Dopo le prime due parti in scena nelle stagioni scorse nel sottopalco del Sociale, Panzeri porta la terza e ultima parte di una trilogia che ripercorre tutta la vita del protagonista lungo tutto il Novecento.

TERRA MATTA (1943-1968) è la  terza e ultima parte di una trilogia che ripercorre tutta la vita del protagonista lungo tutto il Novecento.


TERRA MATTA E IL PROGETTO OLTREOCEANO: LA MEMORIA MIGRANTE ITALIANA

OLTREOCEANO è un progetto di raccolta e restituzione attraverso il teatro della memoria migrante italiana nel mondo. Dopo una prima edizione nel 2015 e una prima raccolta di storie,  scambiandole con il primo capitolo del racconto di Vincenzo direttamente nelle case degli italiani di oltreoceano, nel mese di giugno 2016 il secondo capitolo della trilogia -TERRA MATTA (1918-1943)- è stato restituito, arricchito del dalle storie recuperate nel primo viaggio, agli italiani di Argentina e Uruguay e scambiato con nuove storie e testimonianze, sempre legate alla migrazione italiana, inserite in questa terza parte. 

TERRA MATTA (1943-1968) ha debuttato a Buenos Aires il 27 maggio 2017, restituendo agli italiani di oltreoceano anche questi loro ricordi.

L’aspetto composito e “itinerante” della drammaturgia è alla base della mia ricerca che dal Sud America si è estesa all’Europa, (Uk e prossimamente Germania) al Nord America e all’ Australia, inseguendo le rotte della migrazione italiana: sulla base di una testimonianza autentica e personale come lo scritto di Vincenzo Rabito, costruisco personaggi, non appartenenti al vissuto dell’autore, ma “fatti” di storie vere, altrettanto autentiche, e inserisco tali personaggi nella narrazione, facendo lasciare anche a loro la propria testimonianza di vita: così, ad esempio per questa terza parte, i ricordi di giovani donne migranti del secondo dopoguerra, confluiscono nei personaggi e nelle storie di Rita, Brunilde e Antonietta che affiancano la voce di Vincenzo sul palco. Naturalmente ad ogni viaggio presso le comunità migranti e ad ogni conseguente raccolta di storie, la drammaturgia cambia e si arricchisce di nuovi dettagli nuovi aneddoti che vanno a confluire nell’universo umano di Vincenzo e della sua storia. 

 

Prosa OFF Ctl

Date e Prezzi

Gallery

Cast

di e con Stefano Panzeri

Non perdere nemmeno un appuntamento del
Teatro Sociale di Como!

Per restare sempre aggiornato su tutte le novità e per poterci inviare richieste su spettacoli e biglietti, iscriviti a 'FiloDiretto'